Flauto Traverso e Ottavino

Pubblicato in Corsi

Flauto traverso

Corso base di Ottavino

 

Questo corso nasce dalla volontà di condividere la mia passione e la mia esperienza con chiunque ami il flauto o ne sia incuriosito. L’obiettivo è fare musica con piacere e divertimento, imparando come funziona lo strumento e come attraverso di esso possiamo realizzare le nostre idee musicali.

Il corso è rivolto sia a chi inizia lo studio della musica, sia a chi vuole continuare lo studio del flauto, ed è aperto a studenti di tutte le età. Il programma di studio viene creato assieme allo studente in base agli obiettivi personali, e sarà comprensivo degli aspetti pratici di didattica strumentale e degli aspetti teorici. Le lezioni sono individuali.

Ad integrazione del corso di flauto, o come corso a sé stante, viene proposto il corso base di ottavino.

L’ottavino è lo strumento più agile e acuto dell’orchestra. È il colore brillante dell’intera compagine orchestrale e ad esso sono affidati sia temi cantabili che passaggi virtuosistici. Grazie al suono particolare e alla tessitura acuta l’ottavino è considerato uno degli strumenti solisti dell’orchestra. E’ lo strumento più piccolo della famiglia del flauto traverso, per questo motivo viene suonato dai flautisti come strumento principale o alternato al flauto.

Il corso base di ottavino intende fornire strategie efficaci per conoscere e “fare amicizia” con lo strumento. Durante il corso saranno affrontati studi del repertorio originale e trascritto, oltre che brani del repertorio solistico e orchestrale.

Nei corsi di flauto e di ottavino verrà posta particolare attenzione ai seguenti aspetti:

– respirazione e produzione del suono

– gestione del suono, dell’intonazione e della dinamica

– articolazione dei suoni

– repertorio originale e trascritto per i due strumenti

– passaggio dal flauto all’ottavino

 

Enrico Giacomin 

Ha intrapreso lo studio del flauto con Laura Forti presso il Conservatorio di Musica di Vicenza, diplomandosi a pieni voti nel 2009. Prosegue la sua formazione principalmente con Marzo Zoni, e in varie occasioni con Davide Formisano, Andrea Manco. Successivamente intraprende lo studio dell’ottavino seguito da Giovanni Paciello, frequentando masterclass anche con Nicola Mazzanti, Franco Massaglia e Maurizio Simeoli.

Vincitore di numerose audizioni, collabora in qualità di II flauto e ottavino con il Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra Filarmonica della Scala, il Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra Verdi di Milano e l’Orchestra Toscanini di Parma. Queste preziose opportunità musicali gli hanno permesso di lavorare sotto la bacchetta di alcuni dei più importanti direttori del panorama internazionale (Daniel Baremboim, Antonio Pappano, Riccardo Chailly, Daniel Harding, Esa-Pekka Salonen, Fabio Luisi, Ingo Metzmacher, Gianandrea Noseda, Juraj Valcuha, Jader Bignamini, Wayne Marshall) e di arricchire il proprio repertorio orchestrale in contesti musicali di eccellenza.” 

E' componente stabile dell'Orchestra di flauti Zephyrus fin dalla sua fondazione nel ruolo di flauto in sol e ottavino. Con questa formazione ha inciso due dischi, il primo si intitola “… in un soffio!” ed è edito per l’etichetta Stradivarius, il secondo è stato nominato “Flauti all’Opera” ed è stato autoprodotto dall’Associazione Zephyrus. Nel 2015 si esibisce come solista all’interno del festival Flautissimo interpretando il concerto di Handel per arpa in una trascrizione per ottavino e orchestra di flauti realizzata da Marco Zoni. Nell’agosto 2017 l’Orchestra di flauti Zephyrus partecipa alla Japan Flute Convention a Tokyo, finora l’unica realtà italiana ad essere invitata a questo importante appuntamento internazionale.
Si è esibito come solista con varie orchestre, suonando sia il flauto che l’ottavino. Nel 2014 esegue il concerto per flauto e arpa di Mozart con la Benacus Chamber Orchestra. Con l’ottavino ha eseguito più volte il concerto di Vivaldi per flautino e orchestra, sia con orchestra d’archi sia con l’orchestra di flauti Zephyrus.

Nel 2015 consegue la laurea di II° livello in Didattica della Musica e l’abilitazione all’insegnamento del flauto; svolge attività didattica nella provincia di Vicenza.